The Carny

L’uscita di For Love of Greg Lake di Paola Tagliaferro mi dà la possibilità di condividere l’interessante conversazione avuta con l’artista nel 2021 in occasione dell’uscita di Paola Tagliaferro Sings Greg Lake primo tributo alla musica di Greg Lake (NdR: La recensione sarà pubblicata il prossimo martedì 22 luglio 2024).leggi »

NO PLACE, album firmato da RosGos, chiude una trilogia iniziata nel 2020. Tre album molto intensi che illuminano come pochi i chiaroscuri dell’animo umano e offrono spunti di riflessione sul senso della vita. Riflessioni che diventano urgenti soprattutto in questo periodo storico in cui egotismo e egocentrismo sono imperanti inleggi »

La proposta musicale è No Place di RosGos e chiude una trilogia iniziata nel 2020. Non avendo più uno storico di riferimento mi sembra giusto riproporre al pubblico di Sdiario le caratteristiche e le tematiche dei primi due album. Nel 2020 esce Lost In The Desert ed è un piccololeggi »

Basta! Sarà capitato a moltissimi di noi di fare questa esclamazione mentre leggiamo un giornale oseguiamo un telegiornale. Un’esclamazione che indica insofferenza e disgusto verso una società eun sistema che sembra dover tragicamente collassare da un momento all’altro. La sensazione, infatti, che molti di noi provano è quella di vivereleggi »

Spesso si è portati a associare la Musica solo a momenti di svago e a dimenticare la sua variegata e complessa funzione sociale e il suo valore pedagogico. Studiare musica significa rispettare il tempo,saper stare in silenzio, ascoltare e armonizzarsi con gli altri. La funzione pubblica è decisamente piùevidente vistoleggi »

Lucien Moreau è una delle personalità più eclettiche e geniali del nostro panorama artistico. E a renderlo tale non è tanto il campo d’azione che spazia dalla musica al cinema passando dalle arti grafiche al teatro, ma la capacità di cogliere l’essenza delle cose e raccontarle. Capacità che varia aleggi »

Il mini ciclo di album dedicati all’Amore si conclude almeno per il momento con L’Amore al Tempo della Lira della Banda Venturi. Un disco che non riprende testi della tradizione italiana come i due precedenti (Concerto d’Amore, Grand Tour vol. 1), ma come i precedenti racconta la complessità di questoleggi »

Che il nostro panorama jazz sia tra i più apprezzati a livero europeo e mondiale è un fatto assodato, ma quello che stupisce è il numero di talenti che annualmente pubblicano il loro disco d’esordio. Un ricambio generazionale che conforta soprattutto perché al di là della tecnica, che diamo perleggi »