Vendesi casa disperatamente [6] di Chiara Munda

© foto estratta da Pinterest

Nella puntata precedente:
Perché un commerciante, dopo un rifiuto, continua a contattarti? Perché è tenace e non si arrende? La perseveranza funziona in tutti i casi?
Si dice che il lavoro nobilita l’uomo. Ma, ce lo ricorda Alice, non è sempre così.

DI CORTESIA, DI ATTENZIONI E DI STALKING

– Episodio 6 –

Maggio 2017

«Pronto?»
«Buonasera Chiara, sono Alice di Rattazzi Immobiliare, si ricorda di me?»
«Buonasera Alice. Sì, certo che mi ricordo di lei».
«Grazie, è sempre gentilissima».
«Comunque sto bene, lei come sta?»
«Bene anch’io, grazie».
«Mi fa piacere. Allora la salut…»
«Ma questa volta non la chiamo solo per sapere come sta».
«Eh, ma io non ho ancora cambiato idea sull’appartamento, continuo a non voler vendere».
«Ma no, che ha capito!»
«…»
«Stamattina sono stata nel suo palazzo».
«Ah».
«E ho parlato con la custode».
«Ha parlato con…»
«Mi ha detto che ha scritto un libro!»
«La custode ha scritto un libro?»
«Ma no, non la custode!»
«No?»
«No, lei, Chiara, ha scritto un libro!»
«La custode le ha detto che ho scritto un libro?»
«Sì, mi ha detto che le è arrivato un pacco contenente dei libri e che lei era l’autrice».
«La custode le ha detto tutto questo?»
«Sì».
«Ah».
«La chiamo per farle i complimenti».
«Mi chiama per farmi i complimenti».
«Gia».
«Ah. Be’ -che dire?- grazie. Grazie, molto gentile».
«È un piacere per noi sapere che i nostri clienti…»
«Alice?»
«Sì?»
«Mi scusi, devo salutarla».

Ora, non dico che dobbiamo rispettare alla lettera il luogo comune per cui nelle grandi città regna l’anonimato. Non dico questo.
Non dico che credo alla legge sulla privacy. Ormai sono grande, lo so che privacy, Babbo Natale e fatina dei denti non esistono. Che nello stesso mondo non possono convivere privacy, social network e portineria condominiale.
Non fingo di stupirmi perché la portinaia fruga tra la mia posta e la usa come argomento di conversazione per tenere banco con i commercianti del quartiere. Ieri ho ricevuto i risultati delle analisi del sangue, mi aspetto che quando andrò a comprare la pizza bianca con la mortadella al forno all’angolo, il panettiere storcerà il muso. «Visti i tuoi trigliceridi, ti consiglio un panino integrale», mi dirà.
Però, insomma, che una sconosciuta mi telefoni per vantarsi della sua attività di stalking, ecco, mi sembra troppo.
Alice, visto che tanto lo so che mi stai leggendo, te lo dico anche qui: stai esagerando!

(To be continued…)

© Chiara Munda, 2017


Chiara Munda è tra gli autori dell’antologia “IN VIAGGIO” (collana Sdiario, Edizioni del Gattaccio).

Per acquistarlo potete scrivere a: info@edizionidelgattaccio.it

Buona lettura!

Leave a Reply