Se non erro [1] di Paola Cominetta

© foto di Paola Cominetta

Intro.

Se non erro il mondo non mi appare. Troppo lieve è il suo incontro coi miei miei occhi, sordo, liquido e abituale. Non trovo figure senza percorrere linee scelte, irte di pensieri vaghi. Posso viaggiare così, protesa verso il lontano, fino a spingermi dove non poter più comprendere nulla, o nel mio supposto giardino di casa, dove tutto avrebbe il suo luogo, se solo sapessi dov’è.
Solo l’ambiguo mi attrae, come continuo fertile di senso, da misurare senza metro e percorrere dritti col cuore grande a battere in cassa, la schiena eretta ed elegante e la pancia calda tra le mani. Le tracce sono scelte possibili solcate profonde nel terreno rigoglioso. Ma risultano evidenti solo a uno sguardo ritroso.
Se non erro non viaggio, se non erro non sbaglio, se non erro non so chi sono.

© Paola Cominetta

Leave a Reply