Navigare a vista [13] di Barbara Garlaschelli

logo 2

Avere un sogno e riuscire a realizarlo. La linea Bagar è il mio sogno. Una cosa piccola, ma che mi porterà a fare – grazie all’apprezzamento di Elisa Bozzi e alla disponibilità di Bookbank Libreria d’Altri tempi- la mia prima mostra. (Venerdì, 19 settembre, ore 21.00, Via San Giovanni 4, Piacenza)

Ai sogni bisogna crederci, e poi lavorare per realizzarli.
Questo è ciò che troverete scritto nella pagina Bagar su facebook (alla quale se lo desiderate potete aggiungervi).

Questa pagina è un regalo che faccio a me stessa e, spero, una cosa che vi piacerà e soprenderà (non so voi, ma io amo sorprendermi). Io di mestiere scrivo, ma ho scoperto che disegnare libera una parte importante delle mie emozioni.
Dopo molto tempo trascorso a pensare, con l’aiuto di Raffaele Rutigliano (senza il quale tutto ciò che vedrete qui non sarebbe stato possibile) ho realizzato un altro piccolo sogno: coniugare parole, disegni e uno “spazio” in cui voi possiate scrivere e disegnare. Perché un quaderno, un notes, un diario, sono questo: uno spazio, che ho voluto decorare come sono capace.
Qui troverete gli oggetti della linea Bagar: quaderni, borse, disegni e quant’altro.
In più, potrete fare richieste di oggetti particolari on demand che possono essere realizzati con i miei disegni e le mie parole, in esclusiva, per voi.
Per maggiori informazioni potete scrivere a: bagar.arte@gmail.com
I disegni e i testi sono i miei.
Il progetto grafico è di Raffaele Rutigliano.”

@Appesi alle nuvole sopra la città, di Barbara Garlaschelli

@Appesi alle nuvole sopra la città, di Barbara Garlaschelli

Leave a Reply