QuantoBasta [3] di Sandra Giammarruto

FOCACCIA DI PATATE ALLA PIZZAIOLA

Lo si schiaccia dolcemente tra lingua e palato; lentamente fresco e delizioso, comincia a fondersi: bagna il palato molle, sfiora le tonsille, penetra nell’esofago accogliente e infine si depone nello stomaco che ride di folle contentezza.
(Gustava Flaubert)

© ph. S. Giammarruto

Da piccola rientravo da scuola e lanciavo lo zaino sul divano, attraversavo decisa il corridoio e arrivavo in cucina prima che mia madre avesse finito di apparecchiare. Sulla gonna aveva ancora fili di cotone colorati. Sulla macchina da cucire, nell’angolo, l’abito che stava realizzando.

Il giovedì, all’ora di pranzo, che fosse inverno o estate, sul tavolo appariva una teglia con dentro una focaccia fumante di patate.

«Lavati le mani» mi diceva mamma con tono pacato e io ritornavo dal bagno impaziente asciugandole in aria. Poi,  piantavo i gomiti sul tavolo e iniziavo a soffiare. Masticavo e facevo una pausa per riprendere fiato.

Ingredienti:

– 1 kg di patate
– 400 gr di polpa di pomodoro
– 1 uovo
– 100 gr di formaggio misto pecorino vaccino
– 1 cipolla dorata
– 1 cucchiaio di capperi sott’aceto
– olive nere in salamoia
– olio extravergine di oliva
– sale q.b.

Procedimento:

Lessiamo le patate in acqua salata. Tagliamo la cipolla a fette sottili e rosoliamola insieme a un po’ di olio extravergine di oliva. Dopo qualche minuto aggiungiamo la polpa di pomodori, i capperi e le olive tagliate a metà. Tolta la buccia schiacciamo le patate e uniamo l’uovo, il formaggio, un cucchiaino di sale e mescoliamo. Uniamo la passata di pomodoro alle patate e amalgamiamo bene gli ingredienti. Ungiamo di olio una teglia e versiamoci dentro il composto di patate. Spennelliamo la superficie di olio e ricopriamo con pan grattato. Cuociamo in forno preriscaldato a 180° per 30-40 minuti.

© Sandra Giammarruto, 2017

Leave a Reply