Piccole storie [3] di Barbara Garlaschelli

tuta

NON ANCORA

La bambina corse verso l’anziana donna seduta sui gradini di una scala che si troncava davanti a una porta spalancata. La donna la seguiva con gli occhi, come ad aspettarla. Dal nulla sbucò un pallone e la corsa della bambina cambiò traiettoria, virando nella sua direzione. La bambina rideva mentre il pallone le rotolava incontro. La donna no. Socchiuse gli occhi e passò la lingua sulle labbra secche. Trattenne il fiato finché la bambina tirò un calcio al pallone e lo rincorse giù per un viottolo. L’anziana donna rilasciò un respiro breve. Non è quella giusta, pensò. E ricominciò l’attesa.

© titolo di Silvia Tebaldi, racconto di Barbara Garlaschelli, 2016

Leave a Reply