Oroscopo d’Autore [6] di Alessandro Morbidelli

Oroscopo_Tolkien

 

Oroscopo d’Autore (J.R.R. Tolkien)

Avrebbe compiuto 123 anni il 3 gennaio scorso, John Ronald Reuel Tolkien, autore della trilogia de “Il Signore degli Anelli”, de “Lo Hobbit” e di altri racconti, capolavori di lingua e di magia. Per augurare a tutti un anno fantastico, chi meglio di lui?

ARIETE: Amanti della pace, della calma e della terra ben coltivata, il vostro asilo preferito è una campagna scrupolosamente ordinata e curata. Pochi hanno conosciuto un simile trionfo. Rasserenatevi. Dormite pure e non temete. Non siete diretti a Mordor come Frodo. Scegliete un nome di fiore. Usate il vostro intuito e le vostre cognizioni e fate tesoro di quel che avete imparato.

TORO: Siete soliti aspirare o inalare, con pipe di legno o di argilla, il fumo proveniente dalla combustione di certe foglie che chiamavano erba-pipa o foglia-pipa. Un vecchietto i cui piedi lasciano orme potrebbe essere semplicemente quello che sembra. Sceglietelo corto, così non dovrete accorciarlo per poterlo adoperare.

GEMELLI: Quante cose misteriose si sentono di questi tempi, se si vogliono ascoltare. Ma si possono anche sentire fiabe, favole e storie per bambini rimanendo in casa. Tenete sopra le teste come un tetto i vostri grandi scudi. L’inverno nel cuore scomparirà e il sole brillerà in voi. Gettate in aria la polvere in una giornata di vento e vedrete che qualcosa succederà.

CANCRO: È una gemma degli Elfi. Non sapete dire se è stata messa lì apposta o se è caduta per caso; ma vi infonde speranza. Buon padrone, saggio padrone, caro padrone! Riposate adesso! Non deridete la pietà, dono di un cuore gentile. La Missione sarà compiuta e tutto sarà passato. Il vostro destino è di essere solidi e sani, e lo sarete!

LEONE: Ad un tratto vi rendete conto di essere allo scoperto: vi trovate in mezzo a una brughiera fosca e scura e uno strano odore di sale impregna l’aria. Accendete un fuoco. Vi darà un po’ di allegria in mezzo a tanta nebbia. Nessuno vorrà farvi del male. E quando potrete partire, desidererete rimanere. Non siate così tetri!

VERGINE: Le porte dei Nani non sono fatte per essere viste quando sono chiuse. Che male potrebbe farvi dicendovi ciò che desidera? Le stelle si spengono a intermittenza, oscurate dal passaggio di esseri alati. Tenete alto l’Anello, e il dito che vi è rimasto infilato. Voltato l’angolo forse ancor si trova un ignoto portale o una strada nuova. Sarete condotti dalla fortuna a est del Sole e a ovest della Luna.

BILANCIA: Per otto buie ore, escluse due brevi soste, continuate la marcia. Non incontrate pericoli, non udite nulla, e non vedete altro che il pallido bagliore della luce dello Stregone. Dal buio e dalle tenebre verso il giorno galoppate. Svanita ogni speme, lacero è il cuore. Siete illesi, giovani e Re. Ogni cosa tornerà a essere come era durante tutta la vostra vita.

SCORPIONE: Ce ne sono cinque dietro di voi e quando troveranno le vostre tracce sulla via vi inseguiranno rapidi come il vento. Il nome significa “ciò che guarda lontano”. L’oscurità sta per andarsene, ma sovrasta ancora assai fitta la Città. Con i vostri fratelli non vi possono essere parole come dare o prendere, né ricompense. L’aiuto dell’uno non è mai mancato all’altro, né mai mancherà.

SAGITTARIO: Aprite cautamente la porta e scrutate le tenebre. Sveglia! Paura! Fuoco! Nemici! Sveglia! Può darsi che il pensiero del nemico venga confuso o dirottato dalla sua collera. Sono state compiute azioni malvagie su questi luoghi, ma ora accantonate i rancori fra di voi. Il peggio è ormai passato. Refrigerio e ristoro sotto le fronde della Contea inondata di luce.

CAPRICORNO: Un vero levar del sole è il gran benvenuto. Alla fine del viaggio, non potete guardare troppo lontano. Solo udite le pietre rimpiangere. Molti tra i vivi meritano la Morte. E alcuni che sono morti avrebbero meritato la Vita. Nemmeno i più saggi possono vedere tutte le conseguenze. Mirate il sole! È il segno di un cambiamento nel fluire e rifluire del mondo.

ACQUARIO: Reggimenti di corvi neri stanno sorvolando tutto il territorio. I grandi programmi importanti non vi si confanno. La storia la state vivendo, beninteso. Loro non sanno cosa vi piaccia, nevvero Tesoro? Amico contro amico e lealtà trasformata in confusione. Destatevi, ora che il vostro nemico è partito per sempre, o addirittura non vi è mai stato.

PESCI: È inutile cercare di sfuggire, ma ne siete felici. Il destino vuole che viaggiate insieme. In qualche modo siete vivi, ma prigionieri del Nemico. Non dite: “Non piangete!”, perché non tutte le lacrime sono un male. Qualcuno deve rinunciare, perdere, affinché altri possano conservare. Coraggio, ora cavalcate insieme.

©Alessandro Morbidelli, 2015

1 Comment

  1. Antonella Rispondi

    il mio scetticismo mi ha sempre impedito di dar credito a qualsiasi tipo di oroscopo. Ma da quando ho scoperto l’astrologia letteraria di morbidelli, non riesco più a fare a meno di consultarla. IN FONDO è L’INTERPRETAZIONE DELLE PAROLE DEGLI ALTRI CHE CI GUIDA … Complimenti quindi all’autore dell’oroscopo d’autore per questa trovata davvero geniale!

Leave a Reply