Oroscopo d’autore [19] di Alessandro Morbidelli

NeilGaiman

OROSCOPO D’AUTORE
(Neil Gaiman)

Oroscopo dedicato alla fantasia visionaria, alle immagini raccontate, ai giochi di prestigio e alle speranze disattese. Agli dei che nascono, scherzano e muoiono tra le righe di Neil Gaiman.

(voce: Alessandro Morbidelli)

ARIETE: Non vi divertirete molto quella notte, l’ultima prima di andare a Londra. Inizierete la serata in modo piacevole, leggerete i messaggi di saluto. Vi terrete stretti all’ombrello arrotolato, domandandovi se andare a Londra sia davvero una buona idea. La donna vi prenderà la mano e vi leggerà il futuro: avete davanti a voi una strada molto lunga. Comincerà tutto con delle porte. Fate attenzione alle porte. [Nessun Dove]

TORO: Comincia, come quasi tutto, con una canzone. Le canzoni rimangono. Durano. La canzone giusta può trasformare l’Imperatore nello zimbello del paese, può far cadere dinastie. Vi sono altre cose che potete fare con le canzoni. Tipo organizzarvi una notte di divertimento che vi augurate sarà meravigliosa. Sarete animali che un giorno vinceranno il primo premio per lo stile e subirete, a un certo punto, una trasformazione. [I ragazzi di Anansi]

GEMELLI: Per prima cosa, un bagno. Un bel bagno come si deve in una vasca piena di schiuma. Immersi nell’acqua leggerete il giornale. Poi vi asciugherete, infilerete l’accappatoio. Forse anche un paio di pantofole. Prenderete sottobraccio la persona che amate, la porterete in camera da letto chiudendo la porta. Usciti poi dalla camera da letto, un paio di giorni dopo, vi comporterete bene, tenendovi lontani dai guai. [American Gods]

CANCRO: È l’immensità. L’enormità delle cose che stanno sotto. L’oscurità dei sogni. Messa così, certo, la cosa è di una semplicità assurda. Grigliate ancora qualche salsiccia. Come fate a sapere che arriverà qualcuno? È una sensazione. La sensazione che voi due siate destinati a stare insieme. Che abbiate già combattuto fianco a fianco in passato, oppure nel futuro. Per la prima volta sentite di avere un posto nel mondo. [Cose Fragili]

LEONE: Sembrerete usciti da un documentario sui banchi di pesci. Rimarrete là, al buio, per alcuni istanti scanditi dai violenti battiti del vostro cuore pesante, poi verrete presi per mano e portati via da lì. Nel seguire la persona giunta a salvarvi, avrete l’impressione di conoscerla da sempre, ma di non averle mai chiesto il suo nome. Ricordate però che il ponte si prende sempre un pedaggio. Sarete fortunati se non prenderà voi. [Nessun Dove]

VERGINE: Dovete ancora una volta ammettere quanto la discrezione sia essenziale. Discrezione dovrà essere la vostra parola d’ordine. Se non lo farete vi sentirete strani. Una sensazione si diffonderà nell’aria come una nebbiolina e vi rovinerà la giornata. Non riuscirete a identificarla come quello che sarà: il preambolo all’arrivo di quella persona che verrà a chiedervi i danni e nel farlo ve ne porterà di nuovi. [I ragazzi di Anansi]

BILANCIA: Sentite voci umane, fuori, ma non capite il loro linguaggio più di quanto capite il grido della civetta. Un essere grande entrerà piano. Non per ammanettarvi o per nutrirvi. Vi prenderà e vi stringerà al petto in un abbraccio. Conserverete il ricordo di quel momento come se fosse un tesoro, prezioso al pari della dolcezza del cuore del cavolo, del sapore aspro delle prugne, della durezza delle mele, dell’unta squisitezza del pesce arrosto. [American Gods]

SCORPIONE: Avete fatto il passo oltre l’orlo del precipizio, impossibile tornare indietro. Ma quella non era vita. Ci metterete parecchi minuti prima di riconoscere le vostre grida come delle grasse risate. Anche dopo aver battuto il muso, sarà meglio. Dite di essere vampiri. In realtà siete bugiardi. Vi hanno già capito. Seguirete l’inverno, e andrete a prendervi le notti lì dove state. Preferirete comunque l’emisfero boreale a quello australe. Naturalmente, il diavolo non esiste. [Cose Fragili]

SAGITTARIO: Avete sopra di voi l’immagine di un angelo, per questo non dovrebbe essere tanto difficile trovarvi. In fondo, quante cose con sopra un angelo potranno mai esserci? Poche, e quello che avete voi è un dono prezioso. Siete sotto pressione. Preoccupati, nervosi e agitati. Non volete sondare quei luoghi così come potrebbe fare una goccia di mercurio attraverso le fessure. Eppure… l’Angelus è sempre lì, non si dimentica mai di voi nemmeno per il tempo in cui un respiro segue l’altro.

CAPRICORNO: Una stella di mare, se la si taglia in due, ricresce intera. L’uomo di pece non dice una parola e non muove nemmeno un muscolo. L’indomani mattina lo troverete così, tutto appiccicato e morto come la storia. Non sarete sorpresi. In quei giorni lo si troverà così dappertutto. In suo ricordo, accenderete un piccolo falò ai piedi della sua tomba. Infilerete una vestaglia rossa e pelosa e vi assopirete. Quello che volevate fare, l’avete fatto. [I ragazzi di Anansi]

ACQUARIO: Ciò che voi offrite è la continuità. Nell’aria della notte il vostro respiro è una nuvoletta invisibile. Tre uomini possono tenere un segreto, se due di loro sono morti. Questa è la sostanza, il resto sono dettagli. Nel cuore dell’inverno ci sarà spazio per un incontro che vi cambierà la vita e dopo quell’incontro tutti sapranno che avete avuto l’incontro con l’incontro. Gli dei muoiono. E quando muoiono davvero nessuno li piange o li ricorda. [American Gods]

PESCI: Rimossi, lasciate un enorme spazio vuoto, un’ombra dai contorni di polvere sulle pareti bianche. Quelli che vi amano diventano tutti molto consapevoli di respirare, quando sanno di avere soltanto un altro paio di ore d’aria a disposizione. Voi siete già nel vostro mondo liquido, facendo splash e gridando, di tanto in tanto, per vedere se c’è qualcun altro come voi. Avete sempre sospettato che il mondo fosse un lurido tugurio infame. Vi dicono “Ecco la verità” e voi rispondete “Tutto qui?”. [Cose Fragili]

© Alessandro Morbidelli, 2015

Leave a Reply