Oroscopo d’autore [11] di Alessandro Morbidelli

tarantino

Oroscopo d’Autore (Quentin Tarantino)
Tre giorni ancora e il maestro del cinema pulp compirà cinquantadue anni.
Gli facciamo i nostri auguri stellari.

ARIETE: Fermo con la testa, stai scavando un buco nel pavimento! Che t’ha fatto questo povero pavimento del cazzo? Insieme al ginocchio, la pancia è il punto più doloroso quando ti sparano, ma ci vuole un sacco di tempo prima di morire, parliamo di giorni e giorni… Forse il dolore sarà insopportabile, ma ci vorranno dei giorni prima che tu muoia per le ferite, il tempo è tuo alleato! [Le iene]

TORO: Penso che ti ritroverai, quando tutta questa merdata sarà finita, penso che ti ritroverai ad essere un figlio di puttana sorridente. La faccenda è che in questo momento hai talento, ma per quanto sia doloroso il talento non dura. Il tuo periodo sta per finire. Ora, questa è una merdosissima realtà della vita, ma è una realtà della vita davanti alla quale il tuo culo deve essere realista. [Pulp Fiction]

GEMELLI: Nelle pagine della storia, di tanto in tanto, il fato si ferma a guardarti e ti tende la mano. Adori le chiacchiere: i fatti possono essere fuorvianti, le chiacchiere vere o false possono essere rivelatrici. Capisci di quali imprese incredibili un uomo sia capace una volta abbandonata la propria dignità. [Bastardi senza gloria]

CANCRO: La vivi benissimo, altrimenti non l’avresti fatto. L’hai fatto per sentirti a tuo agio, insomma che dire… funziona, e quando ti guardi allo specchio… ti riconosci. Ma attenzione, un buon poliziotto non ti fa mai capire che sa che gli stai dicendo cazzate. Prova solo a fare una mossa falsa e ti ritrovi il cervello sulle tende. [Jackie Brown]

LEONE: Si dice che il killer numero uno delle persone anziane sia il pensionamento: se le persone hanno un lavoro da fare tendono a vivere un po’ più a lungo per portarlo a termine. Ho sempre immaginato che a un guerriero succeda lo stesso con i propri nemici. Perciò, ora che non dovrai più affrontare il tuo nemico sul campo di battaglia, quale delle due sensazioni provi: sollievo o rimpianto? [Kill Bill vol.2]

VERGINE: Perché ti aspettavi che la gente ti avrebbe tormentato tutta la sera, ma dal tuo sguardo direi che non ti ha tormentato proprio nessuno. E questo ferisce un po’ i tuoi sentimenti. Molte poche cose sono affascinanti quanto l’ego ferito di uno splendido angelo. Allora, che si fa con la nostra lap-dance? [Grindhouse – A prova di morte]

BILANCIA: Avevate la loro curiosità, ma ora avete la loro attenzione. Sapete come vi chiameranno? “La pistola più veloce del Sud”. Da adesso in poi, fin quando morirete, ogni giorno per tutto il giorno. Sarete curiosi del perché saranno così curiosi. Avete appena scoperto che il bordeaux vi dona. [Django Unchained]

SCORPIONE: Il legno deve temere la tua mano, non il contrario. Per forza non ci riesci, ti arrendi prima d’iniziare. In Africa c’è un adagio che dice: nella boscaglia, un elefante può ucciderti, un leopardo può ucciderti e un black mamba può ucciderti, ma solo con il black mamba – e questo è vero in Africa fin dall’alba dei tempi – la morte è sicura. [Kill Bill vol.2]

SAGITTARIO: Ora, dal momento che ciò che ti proponiamo è così… inusuale… così fuori dalla norma… ci puoi scommettere che quella di questa sera sarà una di quelle esperienze che restano. Allora, visto che sarai costretto a ricordartela per tutta la vita devi solo decidere quale sarà il ricordo che avrai. Può darsi che siamo nel giusto, una volta ogni tanto, ma siamo corretti solo molto raramente. [L’uomo sbagliato – da Four Rooms]

CAPRICORNO: Non odiate tutto questo? I silenzi che mettono a disagio… Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate per sentirci più a nostro agio? È solo allora che sapete di aver trovato qualcuno davvero speciale: quando potete chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace. [Pulp Fiction]

ACQUARIO: Ragazzi, non fate giochi pesanti. Poi qualcuno si fa male e si mette a piangere! Le cose importanti da ricordare sono i dettagli, i dettagli rendono la storia credibile. Avete giurato che se un lavoro non vi convinceva, li mandavate tutti a fanculo. E stavolta non l’avete fatto! E per i soldi, cazzo! [Le iene]

PESCI: Per chi è considerato guerriero, durante il combattimento l’annientamento del nemico deve essere l’unica preoccupazione. Reprimete qualsiasi emozione o compassione. Uccidete chiunque vi ostacoli, ancorché fosse Dio, o Buddha in persona. Questo è il cuore dell’arte del combattimento. Sono la pietà, la compassione e il perdono che vi mancano, non la razionalità. [Kill Bill vol.1]

© Alessandro Morbidelli, 2015

Leave a Reply