Ogni cosa è un poeta [11] di Elena Mearini

© ph. E. Mearini

RAMO

Pratico una solitudine parziale
come ramo teso
tra il tronco e il vuoto

Anche noi, come i rami degli alberi, abbiamo un’appartenenza che ci sta dentro, un aggancio naturale che ci mantiene  non del tutto soli. Può trattarsi di un luogo, di un volto, di una passione, di una qualsiasi cosa che sappia tenerci con presa salda. E’ una cosa inseparabile dal nostro essere, viva nel nostro esistere, brava a tenerci nel pugno quando il vuoto si fa ladro deciso a portarci via.
Anche noi, come i rami degli alberi, abbiamo un tronco assegnato. Dobbiamo saperlo, ricordarlo, quando il vuoto ci tenta con una promessa di libertà e il precipizio ci giura amore. Così, forse, verrà meno la voglia di saltare. E ce la potremo anche risparmiare, quella dannata caduta fatale.

© Elena Mearini, 2017


Elena Mearini è tra gli autori dell’antologia “IN VIAGGIO” (collana Sdiario, Edizioni del Gattaccio).

Per acquistarlo potete scrivere a: info@edizionidelgattaccio.it

Buona lettura!

Leave a Reply