Ogni cosa è poeta [13] di Elena Mearini

© Ph. Elena Mearini

MANO

Commuove,
il vuoto della mano
davanti all’intoccabile
della bellezza

Quante volte la nostra mano ha bisogno di reggere un’emozione che abbia peso, misura, forma di cosa reale, una bellezza da potere descrivere con il palmo e le dita. E distinguere, stringendo il pugno, uno stupore levigato da un altro ruvido, un amore soffice di gommapiuma da un altro duro di roccia viva.
Ma spesso la materia della bellezza non si lascia prendere, fugge da ogni forma per dispendersi nell’aria e tenere fede alla propria natura libera. Possiamo solo lasciarla andare, pur non avendola afferrata mai.
In cambio, nel palmo della mano ci resterà un vuoto dal talento impagabile, quello del sogno.
E un vuoto bravo a sognare incanta. Forse, se lo capisce fino in fondo, commuove anche.

© Elena Mearini, 2018

Leave a Reply