Non volevo morire vergine vicitore del Premio Wondy giuria popolare 2018

Nella serata di lunedì 5 marzo 2018 al teatro Manzoni di Milano, ricca di emozioni, entusiasmi e un po’ di disorganizzazione (perdonabile dato che si trattava della prima edizione e le emozioni da gestire per Alessandro Milan, marito di Francesca Del rosso cui è dedicato il premio, erano veramente molte), a Non volevo morire vergine (Piemme Voci) è stato consegnato il premio Wondy sono io della giuria popolare (tutti potevano votare su Facebook) che ha vinto con 1351 voti.

Questo libro, uscito quasi un anno fa, mi ha dato tantissime soddisfazioni. E continua a farlo: è in classifica su Amazon da mesi, io e Stefania Carcupino veniamo ancora chiamate per portare in giro il reading musicale basato sul libro e che ci ha fatte viaggiare per l’Italia tutto lo scorso anno.
Le prossime tappe saranno il 24 marzo a Carrara, il 12 aprile a Seriate e il 24 aprile a Moie d Maiolate Spontini.

E poi i messaggi, le mail, le parole che arrivano sempre dai lettori.

Questo premio – proprio dei lettori – mi è particolarmente caro. Vi ringrazio tutti: l’associazione Wondy sono io, gli organizzatori della serata, tutti coloro che mi hanno votata e i miei amici che sono stati con me quella sera supportandomi con amore e pure sopportandomi.

Non avendo potuto dirlo lunedì, lo scrivo ora: dedico questa vittoria a mio marito Giampaolo Poli e agli Sviaggiatori di Sdiario.

Grazie.

Sul palco del Teatro Manzoni di Milano al momento della proclamazione

Leave a Reply