Gli involuti [2] di Anna Martinenghi

e adesso la pubblicita

QUANDO LA RÉCLAME SUPERA LA FANTASIA
(un giorno- non troppo lontano- parleremo come in uno spot) 

Gentile Professor S.,

ho ricevuto la confezione di capsule in comodi blister – ordinata dal sito www.professoresse.com –  e seguendo le istruzioni, inizierò la cura domattina a digiuno, con un bicchiere di acqua altissima e purissima. Purtroppo, nonostante una ricca e abbondante colazione, con biscotti inzupposi e il bifidus actiregularis che favorisce l’equilibrio della flora intestinale, mi sento gonfia. Pensavo si trattasse di una carenza di magnesio, che mi fa sentire stanca e irritabile. Sebbene abbia reintegrato la quota fisiologica di minerale, l’unico risultato ottenuto è una tremenda serie di episodi di pupù liquida all’arrivo in ufficio.

Professore, sono stata sospesa e forse verrò ingiustamente licenziata! La colpa però non è soltanto mia: come può esistere, al giorno d’oggi, una multinazionale priva di rotoloni che non finiscono mai e che nemmeno conosce il concetto di morbistenza per le pelli sensibili? Inaudito! Comunque hanno cento giorni per decidere. Spero che non rimandino indietro con reso gratuito, per qualche stupida macchietta sul curriculum. Persone oltre le cose, no?

In questa situazione, temo di perdere il sapore della vita, il gusto intenso delle piccole cose che risvegliano la mia parte più naturale. Come potrò mordere la forza della natura, senza più un lavoro? Per fortuna la mia banca mi dà un conto corrente a canone zero e le principali operazioni gratuite in qualsiasi sportello automatico. Ho persino la consulenza di un family banker che mi ha detto che son messa malissimo. Gentile, no? La mia banca è differente.

Sono ottimista e motivata e mentre attendo, ho deciso di fare un viaggio. Non so ancora, dove voglio andare, ma voglio passare una serata indimenticabile. Voglio che la mia camera sia speciale, con una bella vasca da bagno. Voglio solamente trovare il mio hotel ideale e quando prenoto voglio farlo al miglior prezzo. Chiedo troppo? Credo che sia arrivato anche per me il momento di goder, dopo tutto quello che ho passato.

Mi sono venuti persino i capelli secchi: io che avevo la fibra giusta – a soli 25 euro al mese –   son dovuta ricorrere al potere nutritivo di sei olii di fiori concentrati in un solo shampoo, che hanno ritrasformato la fibra senza appesantire. Con la maschera ho recuperato una luminosità straordinaria e un nutrimento più profondo. Un vero sollievo.

Ora sono certa che con la sua cura ogni cosa si risolverà. Ho combattuto la mia battaglia, ho terminato la mia corsa. Il mio corpo è stato in balia della diarrea, ma ora so che con le sue capsule molli ritroverò la mia armonia. Perché io valgo.

© Anna Martinenghi, 2015

Leave a Reply