Dislessico famigliare [5] di Nicoletta Vallorani

C_4_foto_1204419_image

DISLESSICO FAMIGLIARE/5

Questa è una famiglia moderna, quasi contemporanea, di sicuro multigenitoriale, intellettuale, alternativa, tranquilla. Lui ha già un figlio (maschio) che tutti adorano  (i due genitori naturali e quella acquisita). Lei ha con il già papà del maschio, una figlia (femmina), di anni quattro, dotata di prodigiosa intelligenza (lo dice la madre) e di sperticate capacità di sconfinferare gli zebedei al mondo (lo dice, appunto il mondo. Il padre, prudentemente, tace).
C’è in preparazione un nuovo arrivo, del quale si sa che sarà una femmina. Madre e padre del nuovo arrivo si preparano al rituale disvelamento dell’avanzata ma non ancora visibile gravidanza alla bambina già esistente. Ella gioca con un complicato puzzle che pare radunare tutta la sua concentrazione.
-Amore – dice la madre, -ora devi ascoltarci un attimo.
La bambina solleva lo sguardo e lo deposita compiacente sulla madre, che sente salire l’ansia: come la prenderà? Accetterà sua sorella? Ma sì, dopotutto ha già un fratello, anche se figlio di un’altra madre. Perché dovrebbe prendersela?
-Vedi- continua la madre (il padre, sempre per prudenza, tace, probabilmente nel timore dello tsunami filiale). –Tu hai già un fratello, e … beh, sai, papà e io abbiamo pensato …
La figlia risolleva lo sguardo e adesso lo tiene fisso sulla faccia della madre, che si confonde.
-Cioè, ecco, sei grande, e abbiamo pensato …
– Che cosa?
-Ecco, sì … volevamo dirti, vedi … ecco. Sì, abbiamo deciso che … – Arrossisce, e sputa fuori il rospo. –Insomma, sono incinta. Avrai una sorellina.
La figlia tace. Poi guarda il padre. Poi di nuovo la madre. Poi il puzzle. Si riconcentra su quello.
La madre, preoccupata, riprende: -Hai capito?
-Sì, certo.
-Che hai capito?
-Beh, avete deciso di avere un’altra figlia femmina. E se papà voleva un altro figlio maschio, lo faceva con l’altra mamma. No?
Ineccepibile.

© Nicoletta Vallorani, 2015

Leave a Reply