Depistolario [2] di Clara Abatangelo e Raffaele Rutigliano

Caro Sindaco,

ho moglie e cinque figli, viviamo in un’unica stanza che fa anche da cucina. Viviamo nel palazzo dei ferrovieri, quel caseggiato in stile caserma che si vede passando lungo la vecchia strada che porta fuori alla Madonna.

Le scrivo questa lettera per chiederLe nuovamente un aiuto. Lo scorso Natale abbiamo apprezzato che il comune ci avesse donato l’albero illuminato al centro del cortile, è stata la gioia di tutti i bambini. Tante famiglie vivono come noi, nello stesso stato se non peggio. Riusciamo a mangiare grazie al lavoro del figlio grande, e una pasta al sugo non ci manca, una volta al giorno. Il piccolo, Savio, sta avendo problemi di apprendimento. A scuola la maestra ci invita a sopperire alle necessità del piccolo, ma come? Non abbiamo nessuna idea, soldi. Le medicine ce le passa la Caritas. La psicologa della scuola, inoltre, ci ha detto che le assistenti sociali sono lì lì che gli fremono le mani. Noi a scuola ci siamo andati fino alla quinta. Vorrei che Savio facesse anche lui fino alla quinta. Non come gli altri che hanno abbandonato.

Caro Signor Sindaco, la prego. Ci aiuti in qualche modo, anche una piccola cosa. Aiuti Savio, è un bravo bambino. Quando potrò sono sicuro di sdebitarmi, ho ancora braccia forti, sono pronto a fare qualunque lavoro, non mi spaventa. Solo la morte mi spaventa e me la sogno.

 

Sinceramente,

Renzo De Scisciolo

Non freme così ‘l mar quando s’adira.” (Petrarca)

Gentile elettore,

nel ringraziarLa per il consenso accordatoci, Le ricordiamo che il nostro call center è attivo dal giovedì al venerdì, dalle 8:00 alle 9:15 e che, dal 14 (quattordici) febbraio p.v., potrà seguire i progressi compiuti dalla Sua Amministrazione anche su Facebook e Twitter.

Siamo lieti di informarLa che, nonostante le vessazioni dovute al Patto di Staticità e le spese che questa Amministrazione ha dovuto sostenere per la realizzazione dell’importante iniziativa “Bikini per la vittoria”,  l’ordinanza denominata “Easter Act” è in via di approvazione e tutti i giovani cittadini di età uguale o inferiore a otto (8) anni riceveranno in comodato d’uso gratuito un uovo di cioccolato per onorare il gioioso Risorgimento di N.S. Gesuccristo.

Augurandoci che il piccolo Salvo, o almeno uno dei Suoi cinque (5) figli, non abbia raggiunto l’ottennità e che possa così beneficiare della generosità della Sua Amministrazione, porgiamo a Lei e ai Suoi amici e parenti i nostri più sinceri auguri dibuon fine settimana.

Ergardo Fainetti,

il Suo sindaco per il Kambiamento.

© Clara Abatangelo, Raffaele Rutigliano

Leave a Reply