Today: Sunday, June 25, 2017

Navigare a vista Archive

Non volevo morire vergine – Il reading

“Niente dovrebbe restare vergine. Nessuna vita, nessuna pagina bianca, nessun pensiero, nessun luogo. Forse qualche isola immaginaria per poter far rinascere le nostre emozioni...

Navigare a vista [14] di Barbara Garlaschelli

Un vecchio racconto sempre attuale, purtroppo. LUCI Un lunga fila di luci. Luci che bucano la notte. Nero sopra e nero sotto, e là...

Non volevo morire vergine

NON VOLEVO MORIRE VERGINE La verginità che ho sempre voluto “perdere” non è certo solo quella sessuale. Da un certo momento in poi ho...

Navigare a vista [Ballate Controvento] di Barbara Garlaschelli

    BAMBINA Ho ricordi imperfetti della bambina che sono stata. I prati sui quali ho corso sono quadri frastagliati. Ho ricordi labili di...

Navigare a vista [Quaderni Bagar by Papero editore] di Barbara Garlaschelli

Quaderni Bagar by Papero editore. /foto di Gabriele Dadati L’anno scorso, insieme all’amico Raffaele Rutigliano che ha curato la parte grafica, abbiamo inventato e...

Navigare a vista [Nemiche] di Barbara Garlaschelli

Quest’anno uscirà in versione e-book per la collana Laurana reloaded la mia raccolta di racconti Nemiche con la quale feci il mio esordio in...

Un racconto di Barbara Garlaschelli

Questo racconto ha qualche anno e mi piace l’idea di riproporlo qui anche perché, tra i tanti racconti che ho scritto nella vita, continua...

Questione di numeri – Una confessione di Barbara Garlaschelli

Sono nata il 26 novembre 1965 e pesavo 3,600 kg. Nevicava. Pare che lo spessore dei cristalli sia minimo, ordinariamente poco diverso dai 2/10...

Bologna, 2 agosto 1980

LA VEGLIA DELLA FOLLIA Fu come se il cielo si oscurasse, anche a Milano che dista da Bologna 211 chilometri circa. Fu come se...

Navigare a vista [13] di Barbara Garlaschelli

Il pesce e la sua ombra Ci sono zone morte nella memoria di ciascuno di noi, luoghi abitati dall’abitudine al silenzio, alla repressione dei...

Navigare a vista [12] di Barbara Garlaschelli

Capitano nella vita degli incontri magici, incontri con persone in cui, dopo due secondi, senti che in qualche modo ci si somiglia. Io sono...

Navigare a vista [11] di Barbara Garlaschelli

Mi manca mio padre. Non ci sono parole che consolino, pensieri che ammorbidiscano il dolore, distrazioni che funzionino. Mi manca e basta. E allora...

Navigare a vista [10] di Barbara Garlaschelli

“A questa generazione vorrei dire: mandate a memoria anche solo pochi versi di verità o di bellezza. Vi potrebbe servire nella vita.” (Edgar Lee...

Navigare a vista [9] di Barbara Garlaschelli

Mani e pensieri Sarà che non riesco a usarle  bene come vorrei le mie mani, ma potrei restare ore a guardare quelle degli altri....

Navigare a vista [8] di Barbara Garlaschelli

Un estraneo al mio fianco Di quella mattina ricordo che indossavo una mantella rossa e sotto un vestito metà lana e metà stoffa. L’ho...

Navigare a vista [7] di Barbara Garlaschelli

Pilastri e cuori Le amiche sono sempre state uno dei pilastri sui cui si appoggia la mia vita. Ho sempre pensato che fossero inamovibili,...

Navigare a vista [6] di Barbara Garlaschelli

In un periodo in cui l’editoria brucia i libri come fossero fiammiferi e la durata di un qualsiasi testo in libreria dura quanto un...

Navigare a vista [5] di Barbara Garlaschelli

Scriveva Anais Nin nei suoi Diari  mentre era a New York nel 1935: “Quanta paura dei rapporti c’è qui! Non si parla insieme. Si...

Navigare a vista [4] di Barbara Garlaschelli

Oggi è il 7 ottobre 2013. Mio padre Renzo moriva l’8 ottobre del 2008. Entrambi detestavamo gli anniversari, ma io voglio dire di lui.E...

Navigare a vista [3] di Barbara Garlaschelli

Amo la nebbia. Una volta c’era, ora con il surriscaldamento delle città è quasi sparita. Lo so, è pericolosa. Lo so, per chi guida...