Today: Thursday, June 21, 2018

Navigare a vista Archive

Frida Khalo al Mudec di Milano: il suo corpo e la sua arte

Avrei tanto voluto essere di persona al Mudec dove ero stata invitata oggi per il #bookpride. Avrei voluto essere presente con un letto a...

Elle di Barbara Garlaschelli

Elle Ti ho vista in un ritratto di famiglia sul profilo fb di C.. C’è tutta la famiglia di A. per festeggiare sua madre....

Il corpo della Sirena di Barbara Garlaschelli

3 AGOSTO 1981 Il 3 agosto il mio corpo si è trasformato. In caduta libera ha perso la sua ragion d’essere: portarmi in giro...

LUCE NELLA BATTAGLIA (La storia vera di Matilde) di Barbara Garlaschelli

  A Giampaolo, che sa l’amore cos’è. A mia madre e mio padre, che sanno il dolore e la gioia. A Matilde, che sa...

Non volevo morire vergine – Il reading

“Niente dovrebbe restare vergine. Nessuna vita, nessuna pagina bianca, nessun pensiero, nessun luogo. Forse qualche isola immaginaria per poter far rinascere le nostre emozioni...

Navigare a vista [14] di Barbara Garlaschelli

Un vecchio racconto sempre attuale, purtroppo. LUCI Un lunga fila di luci. Luci che bucano la notte. Nero sopra e nero sotto, e là...

Non volevo morire vergine

NON VOLEVO MORIRE VERGINE La verginità che ho sempre voluto “perdere” non è certo solo quella sessuale. Da un certo momento in poi ho...

Navigare a vista [Ballate Controvento] di Barbara Garlaschelli

    BAMBINA Ho ricordi imperfetti della bambina che sono stata. I prati sui quali ho corso sono quadri frastagliati. Ho ricordi labili di...

Navigare a vista [Quaderni Bagar by Papero editore] di Barbara Garlaschelli

Quaderni Bagar by Papero editore. /foto di Gabriele Dadati L’anno scorso, insieme all’amico Raffaele Rutigliano che ha curato la parte grafica, abbiamo inventato e...

Navigare a vista [Nemiche] di Barbara Garlaschelli

Quest’anno uscirà in versione e-book per la collana Laurana reloaded la mia raccolta di racconti Nemiche con la quale feci il mio esordio in...

Un racconto di Barbara Garlaschelli

Questo racconto ha qualche anno e mi piace l’idea di riproporlo qui anche perché, tra i tanti racconti che ho scritto nella vita, continua...

Questione di numeri – Una confessione di Barbara Garlaschelli

Sono nata il 26 novembre 1965 e pesavo 3,600 kg. Nevicava. Pare che lo spessore dei cristalli sia minimo, ordinariamente poco diverso dai 2/10...

Bologna, 2 agosto 1980

LA VEGLIA DELLA FOLLIA Fu come se il cielo si oscurasse, anche a Milano che dista da Bologna 211 chilometri circa. Fu come se...

Navigare a vista [13] di Barbara Garlaschelli

Il pesce e la sua ombra Ci sono zone morte nella memoria di ciascuno di noi, luoghi abitati dall’abitudine al silenzio, alla repressione dei...

Navigare a vista [12] di Barbara Garlaschelli

Capitano nella vita degli incontri magici, incontri con persone in cui, dopo due secondi, senti che in qualche modo ci si somiglia. Io sono...

Navigare a vista [11] di Barbara Garlaschelli

Mi manca mio padre. Non ci sono parole che consolino, pensieri che ammorbidiscano il dolore, distrazioni che funzionino. Mi manca e basta. E allora...

Navigare a vista [10] di Barbara Garlaschelli

“A questa generazione vorrei dire: mandate a memoria anche solo pochi versi di verità o di bellezza. Vi potrebbe servire nella vita.” (Edgar Lee...

Navigare a vista [9] di Barbara Garlaschelli

Mani e pensieri Sarà che non riesco a usarle  bene come vorrei le mie mani, ma potrei restare ore a guardare quelle degli altri....

Navigare a vista [8] di Barbara Garlaschelli

Un estraneo al mio fianco Di quella mattina ricordo che indossavo una mantella rossa e sotto un vestito metà lana e metà stoffa. L’ho...

Navigare a vista [7] di Barbara Garlaschelli

Pilastri e cuori Le amiche sono sempre state uno dei pilastri sui cui si appoggia la mia vita. Ho sempre pensato che fossero inamovibili,...